Dic 192015
 
Sono stati ufficialmente consegnati ed installati presso le Scuole “F. Crolle” e “S. Pertini – Sala” di Giaveno (TO), due defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) donati da Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Giaveno Onlus nell’ambito del progetto “C.R.I. – Scuole” ed acquistati grazie al contributo di alcuni nostri sostenitori, che per l’occasione hanno richiesto di rimanere anonimi.

DAE 1L’importo donato ha contribuito in particolare: all’acquisto di due defibrillatori semiautomatici esterni (DAE), alla formazione di sei operatori, personale non medico delle due scuole, abilitati all’uso degli strumenti salvavita nonchè all’acquisto di un set di piastre da ripristinare all’interno del DAE installato presso la Scuola secondaria di I grado “F. Gonin” .

Il personale dipendente dei due Istituti ha pertanto effettuato, già nel mese di maggio 2015, un corso di formazione BLS-D (Basic Life Support – Defibrillation) della durata di sei ore, che ha permesso di fornire conoscenze essenziali sulle manovre da compiere in caso di arresto cardiaco e sull’utilizzo del DAE.

Nel nostro Paese, tra le 60.000 e 70.000 persone, ogni anno, vengono colpite da un arresto cardiaco improvviso: circa una ogni 8 minuti. Molte di queste persone sono colpite all’interno dell’abitazione o del luogo di lavoro, in alcuni casi sono giovani colpiti sui campi da calcio, nelle palestre delle scuole o nei circoli sportivi. La percentuale di sopravvivenza è intorno al 2% ed è strettamente legata alla tempestività dell’intervento di soccorso. Ma non tutti sanno che l’utilizzo, entro pochissimi minuti, di un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), utilizzabile anche da personale non sanitario, opportunamente formato, può salvare la vita alla persona colpita da arresto cardiaco. Secondo le raccomandazioni della Federazione Internazionale delle Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, l’accesso ai defibrillatori dovrebbe essere incrementato rendendoli disponibili in tutti i luoghi pubblici. Un più ampio accesso ai defibrillatori, infatti, può salvare la vita ad almeno il 30% delle persone colpite da arresto cardiaco. (tratto da cri.it).
 

Ancora una volta la Croce Rossa Italiana conferma il proprio impegno  all’interno della comunità attraverso azioni concrete di tutela e protezione della salute e della vita!

 

21/12/2015: i sostenitori finanziatori del progetto hanno deciso di uscire dall’anonimato presenziando alla Conferenza Stampa convocata presso la Scuola “Crolle” di Giaveno (TO). Ringraziamo quindi i signori Chiola e Martinetto per il sostegno al progetto “C.R.I. – Scuole 2015”!

Sorry, the comment form is closed at this time.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: