Set 082014
 
In Europa negli ultimi decenni sono stati registrati periodi di caldo estremo. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sottolinea al proposito che gli effetti sulla salute dovuti alle variazioni del clima sono tra i problemi più rilevanti di salute pubblica. L’esperienza del 2003 ha mostrato, come un’ondata di calore non prevista, possa portare esiti letali e gravi danni alla salute della popolazione: in Italia almeno 8.000 persone sono decedute come causa diretta dell’ondata di calore dell’estate di quell’anno. Si trattava principalmente di soggetti vulnerabili come anziani, bambini e malati cronici. (fonte http://cri.it/ondatecalore).

 
La prevenzione degli effetti negativi delle ondate di calore, realizzata attraverso momenti di informazione volti alla condivisione sia dei comportamenti da evitare in presenza di forte caldo (esempio: non uscire negli orari di maggiore esposizione), sia dei consigli da seguire per aiutare l’organismo (bere molta acqua, mangiare frutta e verdura, etc…), può quindi ridurre considerevolmente l’impatto di tali fenomeni.Cresce il caldo 2014 - CUP Giaveno 4I Giovani della Croce Rossa Italiana di Giaveno sono stati pertanto impegnati durante tutto il mese di agosto sul territorio della ValSangone nella realizzazione di semplici ma importanti eventi di informazione rivolti ai cittadini della valle: attraverso un approccio visivo (cartellone con le “Buone regole della prevenzione”) i presenti hanno avuto l’opportunità di approcciare l’argomento ascoltando i consigli dei volontari della Croce Rossa Italiana!

 

Oltre 184 sono state le persone “contattate in occasione degli appuntamenti organizzati nelle date del 07 agosto, 19 agosto e 26 agosto. Quest’anno, in particolare, si è deciso di concentrare l’azione di prevenzione alle fasce vulnerabili della nostra Comunità intervenendo a Giaveno presso la sala d’attesa del Centro Unico di Prenotazione di Via Seminario 45, la sala d’attesa dello Studio Medico San Lorenzo e la Casa di Cura “Immacolata” di Via Seminario 43.

 

Se la prevenzione, la riduzione della vulnerabilità ed il potenziamento delle capacità richiedono una profonda conoscenza e comprensione della realtà locale, allora ancora una volta la Croce Rossa Italiana di Giaveno (TO) ha confermato di essere fortemente attenta ai bisogni del territorio, in ogni momento a supporto dei più vulnerabili!

 

Sorry, the comment form is closed at this time.