Come donare!

 

SalvadanaioPer contribuire allo svolgimento delle attività della Croce Rossa Italiana – Comitato di Giaveno è possibile effettuare delle donazioni di denaro per finanziare progetti o attività!

COME DONARE:

  • Effettua un bonifico sul conto corrente bancario IBAN: IT 31 H 02008 30520 000103020232 intestato a: ” Croce Rossa Italiana Comitato di Giaveno OdV, Strada del Ferro 70/A – 10094 Giaveno (TO)” presso Banca Unicredit S.p.A. – Filiale di Giaveno.
  • Effettua una donazione in contanti presso la nostra sede di Strada del Ferro 70/A a Giaveno o in occasione delle attività di raccolta fondi effettuate dai nostri Volontari C.R.I. sul territorio.
  • Effettua una donazione in natura: puoi infatti donare beni necessari per le attività di supporto nelle emergenze, nell’assistenza e nelle attività sociali (come ad esempio generi alimentari, vestiario, prodotti per l’igiene personale etc) oppure acquistare beni, strumenti e infrastrutture dalle organizzazioni e donarli alla Croce Rossa Italiana di Giaveno per le sue attività!

.

Quali agevolazioni fiscali sono previste per le erogazioni liberali?

.

  • Per le donazioni effettuate da persone fisiche:

      • le donazioni in denaro o in natura sono detraibili per un importo pari al 35% dell’erogazione e fino a un massimo di 30.000,00 € per ciascun periodo d’imposta;
      • in alternativa sono deducibili nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117).
    .

    Per le donazioni effettuate da aziende:

      • le donazioni in denaro o in natura sono deducibili fino al 10% del reddito d’impresa dichiarato (con abolizione del limite dei 70.000,00 €/annui previsti dalla normativa precedente);
      • qualora la deduzione superi il reddito netto dichiarato, l’eccedenza può essere computata fino al quarto periodo d’imposta successivo, fino alla concorrenza dell’ammontare (art. 83, comma 2 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117).
      • derrate alimentari, prodotti farmaceutici e altri prodotti non sono considerati ricavi se ceduti a Enti di Terzo Settore (art. 16 della Legge 19 agosto 2016, n. 166) e pertanto tali cessioni non sono considerate ai fini del calcolo del reddito d’impresa e le stesse sono esenti dall’imposta IVA (art. 10, comma 12 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633).
    .

    Obblighi e divieti:

    • le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro. Le donazioni in contanti non rientrano in alcuna modalità di agevolazione.

A partire dal 03/07/15 è possibile donare con Carta di Credito o Bonifico Bancario anche cliccando su:

Ilmiodono